Incontro #2 del 7 marzo 2019

In questo incontro, riprendendo i lavori prodotti dai discenti, si approfondiscono alcune tematiche relazionali che si connettono strettamente con la professione e la specificità della medicina generale.
Viene anche approfondito come alcune parole chiave della relazione medico paziente in medicina generale e della professione, si incarnano nella pratica clinica di diagnosi cure e gestione.
Il lavoro della giornata mira comunque a creare consapevolezza delle dinamiche relazionali, delle proprie reazioni, al fine di creare un proprio stile professionale.

TABELLA parole chiave della relazione in medicina generale e della professione medico di medicina generale
 

LA RELAZIONE MEDICO PAZIENTE IN MEDICINA GENERALE. IMPLICAZIONI CLINICHE E GESTIONALI.
PAROLE CHIAVE:

-    Rassicurazione
-    Legame
-    Dipendenza
-    Fiducia
-    Confini
-    Medicina opportunistica
-    Simpatia/antipatia/empatia
-    Conflitto e negoziazione

PROFESSIONE MEDICO DI MEDICINA GENERALE
PAROLE CHIAVE

-    General Practice / Family Medicine
-    Patient safety
-    Patient centered
-    Patient advocacy
-    Basic knowledge
-    Professionalism

In questo incontro si è approfondito l'aspetto conflitto con il paziente e gli strumenti con cui affrontare il conflitto, primo fra tutti quello negoziale.

Di seguito 
- una sintesi del lavoro fatto in aula su questo argomento utilizzando storie narrate dai discenti;
- le slide presentati dai docenti su Conflitto e Negoziazione.

A fianco materiali di approfondimento sulla medicina generale, la sua cultura e le sue caratteristiche.
Viene anche proposto, per chi ha voglia di approfondire, uno scritto di U. Morelli e S. Pollini sulle basi neurologiche di questi concetti e le potenziali implicazioni.

 

Lode della cattiva considerazione di sé

La poiana non ha nulla da rimproverarsi.
Gli scrupoli sono estranei alla pantera nera.
I piranha non dubitano della bontà delle proprie azioni.

Il serpente a sonagli si accetta senza riserve.

Uno sciacallo autocritico non esiste.
La locusta, l’alligatore, la trichina e il tafano
vivono come vivono e ne sono contenti.

Il cuore dell’orca pesa cento chili,
ma sotto un altro aspetto è leggero.

Non c’è nulla di più animale
della coscienza pulita,
sul terzo pianeta del sistema solare.

Wislawa Szymborska

Poetessa polacca contemporanea (1923-2012).
Premio Nobel per la letteratura nel 1996.
Dal dopoguerra sempre impegnata nel sociale e negli anni Ottanta  si impegna a favore del sindacato Solidarnosc di Lech Walesa.
Nelle sue poesie ha affrontato più volte la tematica della morte affermando:
"Non c'è vita che almeno per un attimo non sia stata immortale".

Letture Consigliate

Viene proposto uno scritto del dr. F. Valcanover, pubblicato sul Manuale Medicina Generale edito Utet del 2003 che analizza aspetti dell'approccio negoziale in medicina generale nella relazione con il paziente.

Parlare di negoziazione implica la presenza di un conflitto.
In questo articolo vengono indagati questi due concetti e vengono proposti strategie negoziali praticabili nell'ambito della medicina generale, laddove la pratica negoziale è vista come uno strumento di relazione utile per rafforzare la pratica clinica e gestionale nel percorso di diagnosi e cura. 

In questo articolo apparso nel 2002 nel BJMP l'autore, con taglio sociologico, osserva il mondo della medicina generale come un insieme di professionisti che condividono delle specifiche pratiche cliniche.

Questo concetto propone uno sguardo diverso ai problemi e ai vantaggi delle aggregazioni di Mmg inseriti nel territorio e che lavorano fianco a fianco con altri operatori e professionisti della salute.
Sottende anche - come molta letteratura sociologica quando parla dei professionisti in generale - come il diventare medico di medicina generale vuole dire anche entrare in una comunità professionale che condivide regole e un clima professionale, spesso implicito. 

In questo scritto il prof. Ugo Morelli e Stefano Pollini riflettono sul rapporto tra neuroscienze e conflitto. In particolare ripercorrono la storia della scoperta dei neuroni specchio negli anni 90 (Rizzolato - Gallese) e propongono delle implicazioni "relazionali" e " sociali" legati a questa scoperta.
Gli autori ipotizzano che il "conflitto" (sempre presente nelle relazioni umane e per il quale non è possibile scrivere un manuale di linee guida), aspetto costitutivo - secondo loro - delle relazioni umani interpersonali e sociali, costituisca un elemento di perturbazione della routine ma contemporaneamente permetta l'emergenza di novità e dia spazio alla creatività per risolvere questioni importanti e profonde per gli esseri umani.