Simulatd Patient Laboratory - CLIPSLAB-IT Trento

Le prime simulazioni nell'ambito della medicina generale italiana sono nate a Trento nel 2003, prendendo lo spunto da quelle effettuate in UK a Leicester.

Nel 2005 la dr.ssa Evelyn Baumgarten - responsabile delle simulazioni della Università di Nijmegen (NL) - ha tenuto a Trento un seminario di due giorni a cui hanno partecipato diversi medici di medicina generale responsabili della didattica soprattutto nella formazione specifica, provenienti da diverse regioni italiane.

L’esperienza delle simulazioni nell’ambito della medicina generale è proseguita dal 2006 a Trento nella della Scuola di Formazione Specifica in medicina generale, condotte da N. Sartori e F. Valcanover.

Negli anni successivi N.Sartori e F. Valcanover hanno portato la loro esperienza in diverse  Scuole di Formazione Specifiche italiane. Hanno inoltre utilizzato il metodo del paziente simulato nella formazione dei tutor medici di medicina generale, nella formazione di personale segretariale per studi medici, e nel campo dell’educazione sanitaria e della prevenzione. Per diversi anni molti corsi con questa metodologia sono stati tenuti in diverse regioni italiane.

Sono state fatte anche dimostrazioni in ambito di congressi medici (tra i quali Csermeg 2010 con una dimostrazione di una simulazione complessa 1 -  e  2Movimento Giotto 2014)

 Altre simulazioni a scopo didattico e dimostrativo sia per la formazione specifica che per gli studenti di medicina sono state fatte in ambito Universitario (Modena, Monza e Foggia).

Dal 2012 la collaborazione con Lo Csermeg ha stimolato anche la nascita di due laboratori a Monza (ambito della didattica per studenti di medicina) e a Pisa (nella formazione specifica).

Dal 2012, inoltre, la partecipazione ai circuiti internazionali che utilizzavano la metodologia del paziente simulato  ha permesso una più approfondita formazione e l’arricchimento della metodologia anche dovuto allo scambio con approcci e culture formative diverse.

Nel 2017 CLIPSLAB-IT ha cominciato la collaborazione con il circuito italiano delle simulazioni (SIMMED), trovando una propria collocazione nell’ambito delle simulazioni high fidelity con utilizzo soprattutto di simulatori (attori) e con pochi strumenti (device) tecnologici, vista la collocazione territoriale della propria esperienza.

Il rapporto con SIMMED ha permesso il contatto con grossi centri di simulazione italiani che lavorano soprattutto in ambiti specialistici ed ospedalieri universitari.

Nel 2018 continua la collaborazione con la Scuola di Formazione Specifica in medicina generale di Trento per la quale viene svolto un breve percorso con la metodologia del paziente simulato (7 incontro) ed un percorso sul disagio psichico e i disturbi psichiatrici con metodiche didattica attive e con un modulo (3 ore) di simulazione.

Prosegue inoltre la collaborazione attiva con SIMMED sia nell’ambito della formazione specifica che dell’aggiornamento di medici di medicina generale che nella consulenza alla formazione di attori per simulazioni specialistiche.

Curriculum Simulatori (la voce del Paziente):

Adelina Valcanover 

Stefano Zanella 

Veronica Pasti 

Raffaele Vergara 

Giacomo Ferrari

Ewa Wisnlewska

 

Curriculum sulle principali attività formative nell'ambito del paziente simulato Sartori/Valcanover

Come Formiamo i simulatori

(in costruzione)

Simulatori/attori

Dal 2003 Sartori e Valcanover hanno formato diversi cittadini nel ruolo di simulatori attori. Dal 2006-2007 sono 8 attori lavorano stabilmente con il gruppo ed hanno accumulato più di 400 ore di attività in diversi ambiti con prevalenza nella didattica della formazione specifica. In questi anni hanno fatto esperienza di simulazione diversi cittadini che poi non sono rimasti.