Simulated Patient Laboratory - CLIPSLAB-IT Trento
(Costruire un laboratorio simulazioni e formare facilitatori e simulatori)

Le prime simulazioni nell'ambito della medicina generale italiana sono nate a Trento nel 2003, prendendo lo spunto da quelle effettuate in UK a Leicester.

Nel 2005 la dr.ssa Evelyn Baumgarten - responsabile delle simulazioni della Università di Nijmegen (NL) - ha tenuto a Trento un seminario di due giorni a cui hanno partecipato diversi medici di medicina generale responsabili della didattica soprattutto nella formazione specifica, provenienti da diverse regioni italiane.

L’esperienza delle simulazioni nell’ambito della medicina generale è proseguita dal 2006 a Trento nella Scuola di Formazione Specifica in medicina generale, condotte da N. Sartori e F. Valcanover.

Negli anni successivi N. Sartori e F. Valcanover hanno portato la loro esperienza in diverse Scuole di Formazione Specifiche italiane.

Hanno inoltre utilizzato il metodo del paziente simulato nella formazione dei tutor medici di medicina generale, nella formazione di personale segretariale per studi medici, e nel campo dell’educazione sanitaria e della prevenzione. Per diversi anni molti corsi con questa metodologia sono stati tenuti in diverse regioni italiane.

Sono state fatte anche dimostrazioni in ambito di congressi medici (tra i quali CSeRMEG 2010 con una dimostrazione di una simulazione complessa e Movimento Giotto 2014)

Altre simulazioni a scopo didattico e dimostrativo sia per la formazione specifica che per gli studenti di medicina sono state fatte in ambito Universitario (Modena, Monza e Foggia).

Dal 2012 la collaborazione con Lo CSeRMEG ha stimolato anche la nascita di due laboratori a Monza (ambito della didattica per studenti di medicina) e a Pisa (nella formazione specifica).

Dal 2012, inoltre, la partecipazione ai circuiti internazionali che utilizzavano la metodologia del paziente simulato ha permesso una più approfondita formazione e l’arricchimento della metodologia anche dovuto allo scambio con approcci e culture formative diverse.

Nel 2017 CLIPSLAB-IT ha cominciato la collaborazione con il circuito italiano delle simulazioni (SIMMED), trovando una propria collocazione nell’ambito delle simulazioni high fidelity con utilizzo soprattutto di simulatori (attori) e con pochi strumenti (device) tecnologici, vista la collocazione territoriale della propria esperienza.

Il rapporto con SIMMED ha permesso il contatto con grossi centri di simulazione italiani che lavorano soprattutto in ambiti specialistici ed ospedalieri universitari.

Dal 2018 continua la collaborazione con la Scuole di Formazione Specifica in Medicina genarle di Trento.

Dopo una parziale sospensione delle attività nel periodo della maggior pressione data dalla pandemia di COVID-19, sono riprese nel 2021 le attività (documentazione nella sezione Didattica e Area Riservata)

 

Proseguono inoltre le collaborazioni con le società scientifiche italiane SIPEM e SIMMED e rimane il riferimento internazionale con associazioni di simulazione, soprattutto americane ASPE, ed inglesi ASPiH. (altra documentazione nella sezione Rapporto Congressi)

“Dall’autunno del 2022 a Trento presso la Scuola di Formazione Specifica in Medicina Generale (link con www.scuolamgtn.it ) è iniziato un progetto di costruzione di un Laboratorio di simulazioni orientato alle cure territoriali (Apri pagina)

Simulatori/attori

Dal 2003 Sartori e Valcanover hanno formato diversi cittadini nel ruolo di simulatori attori.

Dal 2003 al 2019 sono stati formati ed hanno lavorato come pazienti/emulatori una ventina di cittadini compresi tra i 18 e i 70 anni, maschi e femmine.

Attualmente tre dei quattro che collaborano alle simulazioni hanno più di 15 anni di esperienza con migliaia di ore di attività in vari ambiti e in vari ruoli. Sono simulatori/emulatori esperti

Laboratorio simulazioni orientato alle cure primarie

(per ulteriori informazioni contattare la segreteria CLIPSLAB-IT  info@clipslab.org)

Nel Marzo del 2018 la dr.ssa Norma Sartori ha presentato ad un seminario dal titolo "La formazione dei professionisti sanitari (ECM) nella Provincia autonoma di Trento: incontro della Commissione provinciale ECM con i Provider accreditati" una serie di slide che avevano come oggetto l'apprendimento dell'adulto e, in particolare, l'utilizzo della metodologia del paziente simulato nei processi di apprendimento.

Una descrizione della metodologia usata da Sartori e Valcanover fino al 2012  è presentata dal dr. Moreno Roccato nella sua tesi di specializzazione alla fine del corso triennale in medicina generale di Trento. In questa tesi il dr. Roccato presenta anche un breve excursus nel mondo dei pazienti-simulatori che in quegli anni lavoravano sulla metodologia del paziente simulato

 

Curriculum sulle principali attività formative nell'ambito del paziente simulato Sartori/Valcanover

Curriculum Simulatori (la voce del Paziente):

Veronica Pasti 

Raffaele Vergara 

Ewa Wisnlewska